BRACCIALINI NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE

 

 

Festeggiamenti infiniti per i 60 anni della maison fiorentina Braccialini, con la creazione di una nuova borsa celebrativa, la Sixty Bag e la pubblicazione di un volume monografico che ripercorre la straordinaria storia dell'azienda. 
Sessant'anni di borse bellissime, spiritose, coloratissime, sempre diverse e sorprendenti, di moda,  sapienza artigianale, imprenditoria e di made in Italy, attraverso i racconti di Carla Braccialini e dei suoi tre figli Riccardo, Massimo e Lorenzo. E quindi il libro Braccialini – Le borse delle meraviglie, a cura di Fabiana Giacomotti e la borsa Sixty Bag, disponibile in soli 60 esemplari, saranno venduti insieme con uno speciale packaging in tutti i negozi monomorca del brand in Italia e all'estero.

Un marchio nato e cresciuto sullo sfondo di Firenze, la città rinomata per il suo patrimonio artistico e culturale e per essere il polo della pelletteria di alta qualità, là dove nel 1954 nasceva il piccolo laboratorio della Braccialini. L'azienda oggi conta trentanovemila borse. Tra di loro spiccano per giocosità i modelli a tema (la prima collezione è nata nel 2002),  frutto della creativià della maison.  Sono borse che piacciono molto per la loro caratteristica costruzione "in forma" come la serie degli animali, dei veicoli e delle case: veri e propri capolavori d'arte e di design. <Sono necessari anche due o tre mesi per creare un prototipo>, ha spiegato Carla Braccialini. Anche per questo la linea è deiventata una leggenda. 

Edita da Skira, la monografia, è stata presentata alla Triennale di Milano con un evento ad hoc a cui hanno preso parte: Carla Braccialini, Valeria Marini, il Cavaliere Mario Boselli e Marta Brivio Sforza.

 

(http://www.liberoquotidiano.it/blog/11720776/Braccialini-nel-paese-delle-meraviglie.html#.VGpcj3bkkkA.twitter)