Export in aumento dell'8% per le aziende dell'accessorio moda-persona

Successo all'estero per le aziende italiane dei segmenti calzature, pelletteria, oreficeria, occhialeria e pellicceria sotto l'ombrello di Fiamp (Federazione Italiana dell'Accessorio Moda e Persona). Nel 2013 l'export è cresciuto dell'8,1% a 23,1 miliardi di euro.

 

Nell'elaborazione di Assocalzaturifici, la crescita maggiore riguarda la pellicceria (+23,9%), seguita dalla pelletteria (+11%). Risultati positivi anche per i preziosi (+8,1%), l'eyewear (+6,1%) e le scarpe (+5,6%).

 

Lo scorso anno, il 38,5% delle vendite estere delle aziende di Fiamp ha riguardato l'Unione europea, con un picco del 51% per le calzature. Il segmento più orientato ai Paesi extra-Ue risulta invece l'oreficeria (la quota Ue rappresenta solo il 16,7%). L'analisi per Paese mostra un incremento del 3,5% dell'export in Europa. L'Asia ha acquistato il 15,7% in più, soprattutto grazie al contributo del Medio Oriente (+21,7%). L'America ha comprato l'8,8% in più, mentre un mercato minore, in termini di volumi, come l'Africa ha fatto registrare un +71,9%.

 

I cinque comparti dell'accessorio moda-persona vantano complessivamente un saldo commerciale attivo di 14,7 miliardi di euro: oreficeria, calzature e pelletteria contribuiscono ciascuno per oltre 4 miliardi.